la grande truffa del gratta e vinci

Secondo gli esperti di giochi dazzardo il gratta e vinci è quello che dà minore possibilità di vittoria rispetto ad altri giochi.
Data la rilevanza del settore giochi per lo Stato, sarebbe necessario un osservatorio ad hoc».
Guida Acquisti ha condotto uninchiesta scoprendo che in Italia i giocatori dazzardo compulsivi sono circa 700mila.In Italia si stima che i giocatori patologici siano circa 700mila.Se si guardano le statistiche sarebbe meglio comprare solo un tagliando da 20 euro e non 10 biglietti.Dei piccoli graffi talmente impercettibili che i clienti che acquistavano quelli non vincenti non si accorgevano di nulla.Quindi, se un tagliando costa solo 2 euro, la possibilità di essere un turista per sempre (ultima trovata) è veramente bassa.In pratica, nel corso dei controlli, i carabinieri hanno bruno morgana lotto accertato che dal 2011 la coppia aveva incassato un milione e 300mila euro - comprensiva anche della percentuale prevista dalle vendita - di biglietti vincenti.Siete stati fortunati una volta, sarebbe stupido pensare che riaccada di nuovo e perdereste anche quanto vinto.



In poche parole, in molti giocano perché una volta magari vincono una cifra moderatissima, contenti e spronati dallaccaduto continuano a giocare ma il più delle volte perdendo.
Perché altrimenti il consumatore non sarebbe invogliato a giocare (ogni gioco dazzardo deve promettere di cambiare la vita).
Gli incassi, tra vincite e vendite, ammontano a 1 milione 300mila euro.
Quindi tenterà, sfidato, di nuovo la dea bendata, proverà delle emozioni, avrà la sensazione di poter controllare il suo destino, e da lì inizia (ma non è una regola valida per tutti) la dipendenza.«Le vincite al Gratta e Vinci precisa il presidente di Alea sono abbastanza frequenti, ma del tutto irrisorie: spesso infatti si limitano a restituire il denaro speso per lacquisto del biglietto, quindi non rappresentando una vera vincita.Quando sono entrati allinterno dellesercizio e hanno chiesto di verificare i «gratta e vinci» i militari dellArma hanno trovato, e quindi sequestrato, ben 12mila taglianti alterati per un valore complessivo di circa.000 euro.Poi cè lassuefazione, il voler attendere, aumentando sempre la puntata, il biglietto milionario.Lo conferma una ricerca del Cnr che afferma che il 63 dei ragazzi già giocatori tra i 15 e 19 anni giocano con i gratta e vinci.I primi premi, invece, sono unautentica chimera.