Ai fini dell'imposta sul valore aggiunto, premettendo che la base imponibile per le cessioni e per le prestazioni di servizi è costituita dall'ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o prestatore quale controprestazione della cessione o prestazione, concorre a formare la base.
Tale fattispecie è, come facilmente osservabile, del tutto differente da quella all'origine degli sconti commerciali, in cui invece la riduzione di prezzo viene concessa direttamente in fattura calcio scommesse inter (sconto preventivo) a prescindere dal verificarsi di eventuali condizioni di pagamento.
Dettaglio della fatturazione: sul retro della bolletta viene fornito il dettaglio di tutti gli importi addebitati, a conguaglio ed in acconto, suddividendo il consumo per periodi (nel caso di variazioni tariffarie per scaglioni di consumo, con evidenza degli importi di fognatura e depurazione.
Letture e consumi: sono riportati i dati relativi alle letture del contatore effettive o stimate, delle relative date e dei consumi in metri cubi.La bolletta, inoltre, per Acque Veronesi è strumento di contatto e di inoltro di informazioni aggiuntive: ad esempio lo stato dei contatori, lo stato delle letture, aggiornamenti normativi e tariffari, modifiche modalità di pagamento, fruizione dei servizi, presentazione di eventuali reclami ecc.In questi casi, come detto, troverà applicazione l'articolo 26, comma 2, del Dpr.In particolare, occorre chiedersi se il pagamento ridotto sia conseguente a trattative commerciali (sconti commerciali) o a un anticipo del termine di versamento (sconti finanziari).Il qualificare uno sconto come commerciale o finanziario comporta notevoli differenze di trattamento fiscale ai fini Irap e Iva.E' facile intuire, infatti, che il riportare tali sconti in fattura potrebbe rispondere anche allo scopo di diminuire l'Iva dovuta.Per le altre utenze rimane inalterata la periodicità trimestrale con 4 fatture/anno.Sconti di natura commerciale e sconti di natura finanziaria.



Ciò vale però solo in caso di sconti commerciali, e cioè solo nel caso in cui, appunto, lo sconto sia concesso direttamente in fattura.
Nelle ipotesi invece di sconti finanziari, legati cioè alle condizioni di pagamento, solo eventuali e, naturalmente, per tale motivo fuori fattura, si deve fare riferimento alle disposizioni contenute nel comma 2 dell'articolo 26 del Dpr.
Recapito: qui è indicato il nominativo e lindirizzo di recapito della bolletta.Riceverai la bolletta solo in formato digitale e non in formato cartaceo, in questo modo eviterai accumuli e sprechi di carta.Come cambia il mercato dei consumi elettrici in italia.C'è da dire che ai fini Irap la diversa collocazione nel conto economico non avrà certo l'effetto di mutarne la "effettiva" natura.Fattura Servizio Idrico: in questo spazio sono indicati il numero della fattura, la data di emissione del documento, la data di scadenza, leventuale domiciliazione su conto bancario o postale.La prossima bolletta: questo spazio contiene informazioni sulla tipologia delle successiva bolletta e le finestre temporali relative alla lettura programmata dei contatori o della autolettura cliente.Il "trucco tuttavia, non è fine a se stesso o comunque non è limitato a ottenere (solo) una minore imposta regionale sulle attività produttive.6 e, di conseguenza, la variazione in diminuzione non potrà essere operata dopo il decorso di un anno dall'effettuazione dell'originaria operazione di cessione).Conclusioni, qualora, quindi (come nel caso degli sconti di natura finanziaria lo sconto non possa venire concesso in fattura, ma solamente al verificarsi della condizione prevista per la sua concessione, non solo tali sconti dovranno essere inseriti nell'aggregato C e non rileveranno ai fini della.È quindi assai utile una lettura puntuale di tutti i contenuti della bolletta, anche oltre il mero importo e scadenza pagamento relativi al servizio ricevuto.Con cadenza biennale, per ciascuna utenza, si procederà alla revisione della periodicità di fatturazione in base all'aggiornamento dei consumi medi/anno.Questi codici sono sempre richiesti nei contatti telefonici al Numero Verde.





Grafico dei consumi: i consumi medi giornalieri degli ultimi periodi di saldo (massimo cinque) sono riportati in forma grafica.
Modalità di pagamento: sono indicate tutte le possibili modalità di pagamento della bolletta.
Riguardo all'Irap, come noto, dalla diversa qualificazione della natura degli sconti consegue una diversa quantificazione della base imponibile, dato che gli stessi, se considerati commerciali rientrano nella base imponibile in diminuzione dell'aggregato B; se sono invece considerati sconti finanziari (e inseriti quindi nell'aggregato C) non.