Hitler al contrario voleva procedere patetico o beffardo due toni tra i quali egli amava sempre oscillare parlava, o piuttosto urlava, sempre convulsamente.
Come quella di dire che noi siamo simili ai semiti.
( Guglielmo Marconi ) Rivoluzionario, socialista, pacifista, interventista, repubblicano, monarchico, e infine Duce e condottiero, egli si distingue da lotteria santa valeria setegno 2018 Lenin, da Hitler e dagli altri dittatori del suo tempo proprio per questa sua funambolica capacità di trasformarsi.Tutta l'aristocrazia italiana, prima la bianca, poi dopo la Conciliazione anche la nera, costituiva un'altra forza monarchica.Mussolini è stato soprattutto un gran demagogo.Se avanzo seguitemi, se indietreggio uccidetemi, se muoio vendicatemi.Il razzismo è roba da biondi (non si era accorto che ero biondo continuate così.(dal discorso di proclamazione dell'impero, ) Il problema di scottante attualità è quello razziale.23 su, joachim von Ribbentrop, basta guardargli la testa per capire che ha un piccolo cervello.Un giornale ha pubblicato questa frase, ma è stato subito sequestrato e trovarlo è impossibile.Mussolini è stato un protagonista della storia, Prodi invece è una comparsa della cronaca.(Teatro Costanzi, Roma, ; da La nuova politica dell'Italia: Volume 3, Alpes, 1925,.No: si raccomandava nel modo più vile, per quel suo grosso corpo tremante: solo a quello pensava: a quel grosso corpo appoggiato al muretto.



Benito Mussolini, La mia vita, traduzione di Monica Mazzanti, Rizzoli, Milano 1983.
PER LE case DEL fascio (Esterno).
163) Bisogna volere, fortemente volere!
(dal discorso tenuto in occasione dell'adunata generale delle forze del Regime il ) Neve e freddo vanno benissimo, così muoiono le mezze cartucce e si migliora questa mediocre razza italiana.3a, SEI) Nella nuova organizzazione io voglio sparire, perché voi dovete guarire del mio male e camminare da voi.È la lotta dei popoli poveri e numerosi di braccia contro gli affamatori che detengono ferocemente il monopolio di tutte le ricchezze e di tutto l'oro della terra.Contro tutto e contro tutti: ieri contro la civiltà cristiana, oggi contro la civiltà latina; domani, casino online per ipad ubuntu chissà, contro la civiltà di tutto il mondo!17 L'interesse del popolo è una cosa drammatica.Bisogna che io dichiari che la statua di Giordano Bruno, malinconica come il destino di questo frate, resterà dov'è?C'è una libertà in tempo di ricchezza che non può essere concessa in tempo di miseria.( Giorgio Bocca ) Mussolini non aveva nessuna filosofia: aveva solo una retorica.Camminare, costruire e, se è necessario, combattere e vincere.



Il dir male di Mussolini è legittimo: ma è un dir male del popolo italiano.
( Eleutherios Venizelos ) Un giorno fui convocato a Palazzo Venezia, era il 1932 e avevo 23 anni, perché il duce voleva vedermi.